Francesco Gnerre

Da Wikipink - L'Enciclopedia LGBT+ italiana.
Versione del 13 ott 2015 alle 04:54 di Rics (discussione | contributi) (→‎Libri)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Francesco Gnerre (2012).

Francesco Gnerre (Santa Paolina, 17 febbraio 1944) è un saggista, critico letterario e sociologo italiano (nota: il cognome, di lontana origine spagnola, si pronuncia con la "gn" di "gnomo").
Nato in provincia di Avellino, dall'età di vent'anni vive a Roma, dove si è laureato prima in lettere e poi, negli anni Settanta, in sociologia della letteratura.

Biografia[modifica]

Dopo la laurea Gnerre ha svolto prevalentemente la professione d'insegnante di lettere in un liceo di Roma, curando anche libri di testo destinati agli istituti superiori (tra essi un commento alla Divina Commedia).
Dagli anni Settanta ha iniziato ad occuparsi del rapporto tra omosessualità e letteratura: la sua opera più importante in questo campo (nel quale ha prodotto innumerevoli recensioni e interviste) è il saggio L'eroe negato.
Nato come tesi di laurea in sociologia della letteratura, il testo è stato prima edito nel 1981 (L'eroe negato. Il personaggio omosessuale nella narrativa italiana contemporanea, Gammalibri, Milano), e poi integralmente riscritto ed ampliato nel 2000 (L'eroe negato. Omosessualità e letteratura nel Novecento italiano, Baldini&Castoldi, Milano 2000), così da coprire l'intero panorama letterario italiano fino alla fine del XX secolo.

Oltre a ciò, dal 2001 al 2010 Gnerre ha tenuto un corso di studi culturali e studi gay come professore a contratto presso l'Università di Roma II "Tor Vergata", alla cattedra di "Teoria della letteratura" del prof. Raul Mordenti.

Pubblicistica[modifica]

Gnerre ha scritto articoli, contributi e brevi saggi per numerosi periodici italiani e stranieri (tra essi "Gai Pied", "Paese Sera", "Libertaria", "Il Manifesto", "The Advocate", "Liberazione"; "Sodoma").
Oltre a ciò Gnerre ha al suo attivo, ininterrottamente dal 1998, lunghe collaborazioni giornalistiche come recensore per riviste gay (dal 1998 al 2004 sulla rivista '"Babilonia", dal 2004 ad oggi per la rivista "Pride"). Inoltre ha realizzato numerose interviste a romanzieri e intellettuali italiani e stranieri sui temi della cultura lgbt nel XX e XXI secolo. La parte più recente di questo lavoro è leggibile online sul sito "Culturagay.it", mentre quella meno recente è disponibile solo in forma cartacea, anche se alcune delle interviste non disponibili online sono confluite nel libro: Noi e gli altri. Riflessioni sullo scrivere gay (Il Dito e La Luna, Milano 2007).

Bibliografia[modifica]

Libri[modifica]

Collaborazioni[modifica]

  • Francesco Gnerre, "Omosessualità e letteratura" in: Gianni Delfino (a cura di),Quando le nostre labbra si parlano, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1986.
  • Graziella Pagliano - Gianni Losito - Valeria Giordano - Consuelo Corradi - Francesco Gnerre - Pina Gorgoni, Perché leggere, Bonanno, 1994. ISBN 978-88-7796-056-6
  • Francesco Gnerre, Letteratura e sociologia: Pier Vittorio Tondelli e la ‘visione gay’ della vita e della letteratura, in Giulio Iacoli (a cura di), Poetiche, Mucchi Editore, Modena 2005.
  • Franca Mariani, Francesco Gnerre, Raul Mordenti (a cura di), Le forme letterarie nella storia. La letteratura italiana nei sistemi culturali, SEI, Torino 1990 (2 voll.). ISBN 9788805020270. Ampliata come: Franca Mariani, Francesco Gnerre, Raul Mordenti (a cura di), Letteratura italiana. Storia e testi, SEI, Torino 1996 (4 voll.).
  • Didier Eribon (a cura di), Dictionnaire des cultures gays et lesbiennes, Larousse, Paris 2003.
  • Francesco Gnerre, "Insegnare letteratura tra 'tradizione' e 'postmoderno'", in: Fiorenza Luotto e Marisa Scognamiglio (a cura di), Letteratura: percorsi possibili, Edizioni Goliardiche, Udine 2003.

Articoli disponibili online[modifica]

Saggi e interviste su Gnerre[modifica]

Voci correlate[modifica]