Sommossa della Compton's Cafeteria

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Qui va una foto

La sommossa della Caffeteria Compton's si verificò nell'agosto del 1966 a San Francisco nel distretto di Tenderloin. Si tratta della prima rivolta delle persone transgender di cui si abbia memoria nella storia degli Stati Uniti, che precede di tre anni la ben più famosa rivolta di Stonewall a New York nel 1969.

La Compton's Cafeteria

La Compton's Cafeteria era uno dei pochi spazi pubblici di San Francisco in cui le persone transgender potevano ritrovarsi dal momento che non erano benvenute nei locali gay. Dal momento che il cross-dressing era vietato per legge (era vietato indossare capi di abbigliamento comunemente ritenuti appartenenti al genere opposto), la polizia poteva utilizzare questa motivazione come pretesto per fare irruzione nel locale e imporne la chiusura. La storica Susan Stryker ha scoperto che la giovane clientela gay era tollerata e ben accetta alla Compton's Cafeteria per molti anni perché il manager serale era un uomo gay effeminato piuttosto anziano. Quando egli morì nella primavera del 1966 lo rimpiazzò un nuovo manager che decise di scoraggiare la clientela di quei clienti gay tutto sommato in bolletta che facevano ordinazioni di poco conto e che occupavano i tavoli per molto tempo. Addirittura il nuovo manager si avvalse di un'agenzia investigativa e della polizia stessa per molestare i clienti e indurli ad abbandonare il locale.

Per approfondire

Voci correlate