Matteo Winkler

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Jump to navigation Jump to search

Voce a cura di Francesco Bennardo, liberamente modificabile.

Matteo Winkler Matteo Maria Winkler (pronuncia: "vìnkler"; Milano, 1977) è un docente universitario, avvocato, saggista e attivista per i diritti lgbt italiano.

Indice 1 Biografia 2 Attivismo LGBT 3 Note 4 Bibliografia 5 Collegamenti esterni 6 Voci correlate Biografia Si è laureato nel 2001 presso l'Università Cattolica di Milano con una tesi sul regime internazionale del commercio elettronico. In seguito ha lavorato come avvocato ed ha iniziato la carriera accademica, conseguendo un dottorato di ricerca in diritto internazionale ed economia presso l'Università Bocconi nel 2007. Nello stesso anno ha inoltre ottenuto un LL.M. (Master of Laws) presso la Yale Law School. Ha lavorato in uno studio legale internazionale ed ha insegnato presso l'Università Bocconi School of Law[1].

Per cinque anni ha insegnato diritto internazionale e diritto dell'Unione europea alla Bocconi. I suoi interessi di ricerca spaziano dal diritto internazionale pubblico al conflitto tra le leggi, tra cui la risoluzione delle controversie, diritto commerciale, diritto di Internet e di diritto di famiglia[1].

Winkler è membro del comitato di redazione del Diritto del commercio internazionale, un'importante rivista italiana nel campo del diritto commerciale internazionale. Egli è anche membro del comitato scientifico di varie serie di libri come "Mimesis LGBT" (Mimesis) e "Liminalia" (Kaplan Edizioni)[1].

Attivismo LGBT

Matteo Winkler Si occupa di tematiche legate all'orientamento sessuale e all'identità di genere, anche in qualità di socio di Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBT, l'associazione di avvocati e praticanti che si occupa della tutela giuridica delle persone omosessuali, bisessuali e transgender; con essa ha portato avanti importanti cause contro la discriminazione dinanzi ai giudici italiani[2].

Sul tema ha pubblicato, con l'amico Gabriele Strazio, due libri: Il nostro viaggio. Odissea nei diritti LGBTI in Italia (2015) con la prefazione di Eva Cantarella, e L'abominevole diritto. Gay e lesbiche, giudici e legislatori (2011), che porta la prefazione di Stefano Rodotà. Ha scritto inoltre: Orientamento sessuale e diritti civili. Un confronto con gli Stati Uniti d’America (2014), insieme alle colleghe Marilisa D'Amico e Costanza Nardocci[2].

Note ↑ 1,0 1,1 1,2 Sua pagina relativa alla Bocconi School of Law, da "hec.edu" (in inglese). ↑ 2,0 2,1 Matteo Winkler, "Il fatto quotidiano". Bibliografia Matteo Winkler, Imprese multinazionali e diritto internazionale nell'era della globalizzazione, Giuffrè, Milano 2008. Matteo Winkler e Gabriele Strazio, L'abominevole diritto. Gay e lesbiche, giudici e legislatori, Il Saggiatore, Milano 2011. Con prefazione di Stefano Rodotà. Matteo Winkler e Gabriele Strazio, Il nostro viaggio: odissea nei diritti LGBTI in Italia, Mimemis, Udine 2014. Con prefazione di Eva Cantarella. Matteo Winkler, Matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il matrimonio same-sex straniero e la sua trascrizione in Italia al (duplice) vaglio del Tribunale di Milano, "Quotidiano giuridico", 1 settembre 2014. Marilisa D'Amico, Costanza Nardocci, Matteo Winkler (a cura di), Orientamento sessuale e diritti civili: un confronto con gli Stati Uniti d'America, FrancoAngeli, Milano 2014, ISBN 978-88-917-0518-1.