Differenze tra le versioni di "Scandalo dei Vanchetoni (1875)"

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
(Bibliografia)
Riga 4: Riga 4:
 
Il 19 novembre 1875 l'ex frate '''Mansueto Rossi''' fu arrestato, di notte, "nella sua casa in Porta Rossa", per "[[:File:1875 11 19 - Anonimo, Corriere del mattino, Gazzetta piemontese, 19.11.1875, p. 3.jpg|turpissimi fatti avvenuti nella chiesa dei Vanchetoni]]"<ref>Anonimo, ''Corriere del mattino'', "Gazzetta piemontese", 19.11.1875, p. 3.</ref><br>
 
Il 19 novembre 1875 l'ex frate '''Mansueto Rossi''' fu arrestato, di notte, "nella sua casa in Porta Rossa", per "[[:File:1875 11 19 - Anonimo, Corriere del mattino, Gazzetta piemontese, 19.11.1875, p. 3.jpg|turpissimi fatti avvenuti nella chiesa dei Vanchetoni]]"<ref>Anonimo, ''Corriere del mattino'', "Gazzetta piemontese", 19.11.1875, p. 3.</ref><br>
 
Il 21 novembre fu [[:File:1875 11 21 - Anonimo, Corriere del mattino, Gazzetta piemontese, 21.11.1875, p. 3.jpg|arrestato, con un appostamento in borghese]] nei pressi della sua abitazione, il cinquantenne don '''Filippo Conforti''', che per non farsi riconoscere s'era vestito in abiti laicali<ref>Anonimo, ''Corriere del mattino'', "Gazzetta piemontese", 21.11.1875, p. 3.</ref>.<br>
 
Il 21 novembre fu [[:File:1875 11 21 - Anonimo, Corriere del mattino, Gazzetta piemontese, 21.11.1875, p. 3.jpg|arrestato, con un appostamento in borghese]] nei pressi della sua abitazione, il cinquantenne don '''Filippo Conforti''', che per non farsi riconoscere s'era vestito in abiti laicali<ref>Anonimo, ''Corriere del mattino'', "Gazzetta piemontese", 21.11.1875, p. 3.</ref>.<br>
Il 3 giugno 1876 il primo sarebbe stato condannato a 12 anni di lavori forzati, e il secondo a 10 anni.
+
Il 3 giugno 1876 il primo sarebbe stato condannato a 12 anni di lavori forzati, e il secondo a 10 anni<ref>Anonimo, ''(Senza titolo)'', "Corriere della Sera", 03.06.1876, p. 3.</ref>. I giornali non entrarono dei dettagli dei reati, limitandosi a dire che erano della stessa natura di quelli dello [[Scandalo degli Ignorantini di Torino (1863)]] e di quello di [[Stanislao Ceresa|Padre Stanislao Ceresa]]
 
 
  
 
==Note==
 
==Note==
Riga 16: Riga 15:
 
* 1876 06 27 - Anonimo, ''Fatti diversi''. Un prete e un vetturino, "Corriere della sera", 27.06.1876, p. 3. (Vendetta di un prete fiorentino apostrofato col nome di uno dei protagonisti dello Scandalo dei Vanchetoni, don Mansueto Rossi).
 
* 1876 06 27 - Anonimo, ''Fatti diversi''. Un prete e un vetturino, "Corriere della sera", 27.06.1876, p. 3. (Vendetta di un prete fiorentino apostrofato col nome di uno dei protagonisti dello Scandalo dei Vanchetoni, don Mansueto Rossi).
 
* 1876 06 28 - Anonimo, ''Firenze, 26'', "Gazzetta piemontese", 28.06.1876, p. 3. (Scandalo dei Vanchetoni).
 
* 1876 06 28 - Anonimo, ''Firenze, 26'', "Gazzetta piemontese", 28.06.1876, p. 3. (Scandalo dei Vanchetoni).
1876 10 29 - Anonimo, ''Corriere giudiziario'', "Corriere della Sera", 29.10.1876, p. 3. (Conferma condanne per lo Scandalo dei Vanchetoni (1875)).
+
* 10 29 - Anonimo, ''Corriere giudiziario'', "Corriere della Sera", 29.10.1876, p. 3. (Conferma condanne per lo Scandalo dei Vanchetoni (1875)).
  
 
==Voci collegate==
 
==Voci collegate==
 +
* [[Stanislao Ceresa]]
 +
* [[Filippo Conforti]]
 
* [[Mansueto Rossi]]
 
* [[Mansueto Rossi]]
 
* [[Scandali]]
 
* [[Scandali]]
 +
* [[Scandalo degli Ignorantini di Torino (1863)]]
 
* [[Storia di Firenze]]
 
* [[Storia di Firenze]]
  
Riga 30: Riga 32:
 
[[Categoria:Storia dell'Italia]]
 
[[Categoria:Storia dell'Italia]]
 
[[Categoria:Mansueto Rossi]]
 
[[Categoria:Mansueto Rossi]]
 +
[[Categoria:Filippo Conforti]]

Versione delle 10:33, 27 feb 2020

Lo "Scandalo dei Vanchetoni" fu uno scandalo omosessuale scoppiato a Firenze nei primi anni dell'Unità d'Italia che, coinvolgendo il convento dei frati detti appunto “Vanchetoni”, divenne uno scontro fra Chiesa cattolica e neonato Stato italiano.
Il 19 novembre 1875 l'ex frate Mansueto Rossi fu arrestato, di notte, "nella sua casa in Porta Rossa", per "turpissimi fatti avvenuti nella chiesa dei Vanchetoni"[1]
Il 21 novembre fu arrestato, con un appostamento in borghese nei pressi della sua abitazione, il cinquantenne don Filippo Conforti, che per non farsi riconoscere s'era vestito in abiti laicali[2].
Il 3 giugno 1876 il primo sarebbe stato condannato a 12 anni di lavori forzati, e il secondo a 10 anni[3]. I giornali non entrarono dei dettagli dei reati, limitandosi a dire che erano della stessa natura di quelli dello Scandalo degli Ignorantini di Torino (1863) e di quello di Padre Stanislao Ceresa

Note

  1. Anonimo, Corriere del mattino, "Gazzetta piemontese", 19.11.1875, p. 3.
  2. Anonimo, Corriere del mattino, "Gazzetta piemontese", 21.11.1875, p. 3.
  3. Anonimo, (Senza titolo), "Corriere della Sera", 03.06.1876, p. 3.

Bibliografia

  • 1875 11 19 - Anonimo, Corriere del mattino, "Gazzetta piemontese", 19.11.1875, p. 3. (Inizio a Firenze dello Scandalo dei Vanchetoni (1875)).
  • 1875 11 21 - Anonimo, Corriere del mattino, "Gazzetta piemontese", 21.11.1875, p. 3. (Scandalo dei Vanchetoni).
  • 1876 06 03 - Anonimo, (Senza titolo), "Corriere della Sera", 03.06.1876, p. 3. (Condanna dei due principali colpevoli nello Scandalo dei Vanchetoni (1875) a Firenze: don Mansueto Rossi e don Filippo Conforti).
  • 1876 06 27 - Anonimo, Fatti diversi. Un prete e un vetturino, "Corriere della sera", 27.06.1876, p. 3. (Vendetta di un prete fiorentino apostrofato col nome di uno dei protagonisti dello Scandalo dei Vanchetoni, don Mansueto Rossi).
  • 1876 06 28 - Anonimo, Firenze, 26, "Gazzetta piemontese", 28.06.1876, p. 3. (Scandalo dei Vanchetoni).
  • 10 29 - Anonimo, Corriere giudiziario, "Corriere della Sera", 29.10.1876, p. 3. (Conferma condanne per lo Scandalo dei Vanchetoni (1875)).

Voci collegate