Stefano Bolognini

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Stefano Bologini al Bologna Pride del 2012

Stefano Bolognini (Brescia, 24 febbraio 1977) è un giornalista e saggista italiano.

Poco dopo aver conseguito il diploma di maturità incomincia a scrivere per il mensile Babilonia. Successivamente collaborerà, oltre che col sito Gay.it, Radio Deegay e con numerose testate quali Pride (di cui è attualmente direttore), Il Manifesto, Panorama, D, Critica liberale ed altre. Ha al suo attivo anche la partecipazione ad alcune trasmissione televisive (Cominciamo bene e Percorsi d’amore su Rai 3, Diario su Canale 5) ed al documentario sulla storia della sessualità prodotto da History Channel Italia.

È stato vicepresidente dell'Arcigay "Orlando" di Brescia nel 2003.

Come autore, ha esordito nel 2000 pubblicando per i tipi della casa editrice Liberedizioni Balletti verdi, saggio storico sull’omonimo scandalo legato al mondo omosessuale di Brescia. Nel 2005 ha curato per la Sonda Figli diversi di Giovanni Dall’Orto e Paola Dell’Orto mentre l’anno seguente ha scritto le voci “balletti verdi” e “Franco Grillini” in Gay. La guida italiana in 150 voci pubblicata dalla Mondadori. Nel 2008 il suo saggio «Diritto e omosessualità tra Ottocento e la Seconda guerra mondiale» è stato inserito nel libro di diritto civile Le unioni tra persone dello stesso sesso; nello stesso anno, da alle stampe quella che finora è la sua ultima fatica letteraria: Una famiglia normale. Come abbiamo disinnescato la bomba gay (Sonda editore), sulla pluralità di modi di vivere la famiglia e di crearne di nuove.

Tra i saggi scritti da Bolognini, meritano particolare attenzione Predi pedofili: tolleranza e titubanza (2007), Visibilità gay ed istituzioni (2007), Storia dell’omosessualità a Brescia (2012).

Nel 2004, dopo aver frequentato le facoltà di Economia, si è laureato in Scienze della Formazione all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia con una tesi intitolata Il dibattito scientifico sull'omosessualità nel periodo fascista (un estratto di questo elaborato è pubblicato in «Fascisme, science et homosexualité», in Inverses n. 7, Société des amis d'Axieros, Paris 2007, pp. 95-109).

Dal gennaio del 2006 al gennaio del 2009 è stato ghost writer e responsabile ufficio stampa dell’onorevole Franco Grillini; ha poi lavorato nell’ufficio stampa della fiera del libro Bookout di Pisa (giugno-novembre 2010) e dell’Europride di Roma (gennaio-giugno 2011). Nell’aprile del 2010 è stato nominato responsabile dell’ufficio stampa e comunicazione di Arcigay e nell’ottobre del 2012 ha ottenuto lo stesso ruolo presso il Movimento Consumatori di Milano. A partire dal maggio 2013, dopo aver partecipato a un bando pubblico, è diventato responsabile dell’ufficio stampa del Movimento 5 Stelle in Lombardia.

Curiosità

  • Appassionato di fotografia, si diletta nel nudo maschile.
  • Altro suo grande interesse è quello legato ai nuovi mezzi di comunicazione, in particolare Internet: il suo sito, Omosofia, online a partire dal 2002, è stato tra i primi blog a tematica gay sorti in Italia.
  • È uno dei redattori di Wikipink: Bolognini fondò quest'enciclopedia collaborativa - un tempo nota come Enciclopegaya - insieme a Giovanni Dall'Orto nel 2012.

Collegamenti esterni