Outing

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.

Col nome di outing il movimento di liberazione omosessuale statunitense ha indicato la pratica politica della dichiarazione pubblica di omosessualità, per ritorsione, contro persone segretamente omosessuali le quali attaccano pubblicamente l'omosessualità, per esempio sacerdoti, o uomini politici.

Origine

Il termine deriva dall'avverbio "out", "fuori", contenuto in coming out ("uscir fuori"), usato come verbo transitivo (to out): quindi "buttar fuori" qualcuno, contrapposto al "venir fuori" spontaneo.
Negli Usa l'outing è stato sostenuto (e soprattutto praticato nei fatti), a partire dal 1990 circa, dal giornalista Michelangelo Signorile come arma politica di difesa contro quegli omosessuali conservatori che, per allontanare da sé i sospetti di omosessualità, si rivelano particolarmente fanatici nella deprecazione e addirittura nella persecuzione pubblica dell'omosessualità.

L'outing in Italia

In Italia outing è spesso confuso con coming out, che indica invece la dichiarazione volontaria - e non forzata, quindi - di qualcuno di essere omosessuale.

Sempre in Italia, dove l'omosessualità è ancora percepita dai più come un elemento disonorante, il movimento di liberazione omosessuale non ha mai fatto uso dell'outing, sia per ragioni politiche (la rivelazione non si limiterebbe a costringere la persona "outed" a cessare gli attacchi omofobi, ma potrebbe comportarne la rovina sociale e la messa al bando) sia per motivi legali, dato che in base alla legge italiana potrebbe configurae il reato di diffamazione. La differenza sostanziale è che negli USA non si ha diffamazione se si è in grado di provare l'affermazione, in Italia invece il giudice valuta solo se l'affermazione sia diffamante in sé e per sé, indipendentemente dal fatto che sia vera o no, a meno che il querelante consenta "ampia facoltà di prova", cosa che in questi casi non avviene praticamente mai.

In italiano non esiste una traduzione del verbo "to out", che pertanto viene sostituito con verbi analoghi, di solito con il colloquiale "sputtanare": "Il cardinale X è stato sputtanato" (= outed) "dal suo ex amante".

Il caso Aurelio Mancuso

Voci correlate

Bibliografia

  • Warren Johansson, William A. Percy, Outing, Harrington Park Press, New York 1994.
  • Michelangelo Signorile, Queer in America: sex, media, and the closets of power, 1993. ISBN 0299193748.

Link esterni