Matrimonio fra persone dello stesso sesso

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Due "sposine" al Roma Pride 2010.

Il matrimonio è un legame mediante il quale due persone danno forma legale alla propria relazione affettiva e stabiliscono di vivere insieme al fine di continuare o fondare una famiglia. Il matrimonio fra persone dello stesso sesso è un matrimonio che coinvolge due donne o due uomini ed è un contratto, disciplinato da leggi specifiche, che garantisce diritti e doveri reciproci identici a quelli del matrimonio civile tra persone di sesso diverso. Comunemente, il matrimonio fra persone dello stesso sesso viente tradotto, specie nel gergo giornalistico, come matrimonio gay o matrimonio omosessuale. Tuttavia le due espressioni non risultano pienamente corrette per due ordini di ragioni. I termini gay o omosessuale, ponendosi come aggettivi rispetto alla parola matrimonio, sembrano colorare l'istituto giuridico di un carattere diverso rispetto al matrimonio tout court, quando invece la sua apertura alle coppie formate da persone dello stesso sesso non cambia la natura del matrimonio stesso, ampliando soltanto il ventaglio di persone cui possono accedervi. In quest'ottica, non esiste il matrimonio omosessuale e il matrimonio eterosessuale: esiste il matrimonio[1]. In secondo luogo, le espressioni matrimonio gay o matrimonio omosessuale pongono l'accento sull'orientamento sessuale delle persone che stringono questo legame, quando in realtà esso rimane solo sullo sfondo: ciò che invece rileva è il genere delle persone che stringono questa unione, due uomini o due donne[2]. Intese correttamente, quindi, le due espressioni altro non sono che sinonime di matrimonio tra persone dello stesso sesso.

La storia del matrimonio fra persone dello stesso sesso

Si veda la voce apposita.

La situazione in Italia

In Italia, il matrimonio è precluso alle coppie formate da persone dello stesso sesso a causa di un vuoto legislativo.

da scrivere | vedere pagina discussione

I sondaggi

da scrivere | vedere pagina discussione Non hanno valore statistico, al contraro il sondaggio svolto nel giugno 2012 di Sky TG24, che attestava al 56% i favorevoli al matrimonio gay mentre un 44% si sarebbe dichiarato contrario

Costituzione italiana e matrimonio fra persone dello stesso sesso

Si veda la voce apposita.

Le proposte di legge

Da scrivere

Matrimoni e unioni di coppie italiane dello stesso sesso all'estero

Si veda la voce apposita.

Riconoscimento in Italia di unioni celebrate all'estero

Si veda la voce apposita.

Dichiarazioni

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Personalità italiane favorevoli al matrimonio gay.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Personalità italiane contrarie al matrimonio gay.

Note

  1. Per comprendere questo ragionamento è possibile pensare al diritto di voto che, un tempo, spettava soltanto agli uomini. Allorché l'esercizio di tale diritto fu esteso anche alle donne, non si parlò, né tutt'ora si discute, di un diritto di voto femminile contrapposto a un diritto di voto maschile. In altri termini, la possibilità per le donne di esercitare il diritto di voto non cambiò la natura di tale diritto, ma semplicemente ampliò il ventaglio di persone che vi potevano accedere.
  2. L'orientamento sessuale, in questo caso, è solo una deduzione del legame fra due persone, ma non è determinante. Nella legislazione italiana, ad esempio, ciò che impedisce ad una o ad un omosessuale la legalizzazione della sua unione, sotto forma di matrimonio, non è il proprio orientamento sessuale (ben potendo, infatti, contrarre un matrimonio con una persona del sesso opposto) ma la circostanza che la persona con la quale intende sposarsi appartiene al suo stesso genere. Un po' paradossalmente, difatti, una o un omosessuale possono già sposarsi, ma non con la persona che desiderano.

Bibliografia

Prima del 2006

  • M. Castello, Sulle proposte di istituzione dei registri delle unioni civili e di introduzione del matrimonio tra persone dello stesso sesso, "Giurisprudenza di merito", 1994, I, pp. 990-995.
  • G. Rossolillo, Registered partnership e matrimoni tra persone dello stesso sesso: problemi di qualificazione ed effetti nell'ordinamento italiano, "Rivista di diritto internazionale privato e processuale", 2003.

2006-2008

2009

2010

2011

2012

2013-2015

Voci correlate

Link esterni