Giornate dell'orgoglio omosessuale (1980)

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Il manifesto delle "giornate dell'orgoglio omosessuale" del 1980.

Le "Giornate dell'Orgoglio Omosessuale", il 27-29 giugno 1980, nacquero per iniziativa del mensile "Lambda" e del suo direttore Felix Cossolo, e da alcuni militanti del "Collettivo frocialista" di Bologna, che dal 1978 aveva cambiato nome in "Circolo 28 Giugno" e l'anno successivo sarebbero stati i protagonisti dell'ottenimento e del lancio del Cassero di Porta Saragozza.

Una delegazione fu infatti ricevuta in quell'occasione, per la prima volta in Italia, da un sindaco, il comunista Renato Zangheri, ottenendo una richiesta positiva alla richiesta di una sede per lanciare un centro polivalente omosessuale.

In quell'occasione divenne celebre il bacio provocatorio che l'attore napoletano Ciro Cascina diede pubblicamente al sindaco Zàngheri.

Al corteo parteciparono, secondo gli organizzatori, circa 2000 persone.

Voci correlate

Bibliografia

Galleria