Gerard Malanga

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Voce a cura di Giovanni Dall'Orto e Malemar, liberamente modificabile.
Gerald Malanga (2005)

Gerard Joseph Malanga (New York City 20 marzo 1943) è un poeta, un fotografo, un regista ed un archivista statunitense.

Biografia

Nato nel Bronx, dopo aver studiato poesia e regia di film underground con il leggendario Willard Maas e la moglie Marie Menken all'università di Cincinnati, lavora con Andy Warhol come assistente dal 1963 al 1970 e presto diventa molto influente nella Warhol Factory. In quel periodo fu attore d'avanguardia in pellicole assai provocatorie ed erotiche come Couch (1964), Vynil (1965) e The Chelsea Girls (1966): la sua bellezza ed il suo carattere altezzoso lo resero uno dei protagonisti della Pop art.

A Gerard Malanga, che a metà degli anni Sessanta fu anche collaboratore e segretario di Warhol mentre quest'ultimo girava e/o produceva film dal forte impatto erotico, si deve la messa a punto della tecnica della serigrafia, che Warhol impiegò per la realizzazione di tante delle sue immagini pop.

Nel 1969 fondò con il celebre amico il magazine "Interview", da cui però venne licenziato prima dell'uscita del terzo numero.

Negli anni Settanta intensificò la sua attività di fotografo, stringendo amicizia con altri colleghi famosi e immortalando alte personalità letterarie come John Rechy (1973).

Impegnato nella produzione di un genere cinematografico crescente, la pornografia gay, si separò definitivamente da Warhol nel 1983 e due anni dopo venne nominato archivista della collezione di negativi di Robert Moses.

I suoi ritratti di artisti vengono spesso pubblicati sulla rivista "Unmuzzled OX".

Negli ultimi anni Malanga, considerato da molti un'icona gay, ha scritto ventitré libri, di cui una decina a sfondo poetico.

Opere

  • No respect: new and selected poems, 1964-2000.
  • Screen tests, portraits, nudes 1964-1996.

Voci correlate

Bibliografia

Collegamenti esterni