File:1917 - Illustrazione da - Abele De Blasio, Superstiti di andropornii americani.jpg

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
File originale(740 × 820 pixel, dimensione del file: 78 KB, tipo MIME: image/jpeg)

Descrizione

B<oc>. Al<fredo>, detto "Belfiore", prostituto italiano che aveva dapprima esercitato in un bordello maschile in Argentina, e successivamente arrestato per prostituzione in abiti femminili a Napoli nel 1914 (fu in questa occasione che fu scattata la presente fotografia). Il suo cognome originale iniziava per M., essendo "Boc". le iniziali del cognome dell'uomo di cui si presentava come moglie, esibendo anche un certificato di matrimonio, non si sa se falso o appartenente in origine a una donna.
Del suo caso parlano Abele De Blasio, Superstiti di andropornii americani, "Archivio di antropologia criminale", XXXVIII 1917, pp. 211-214, che pubblica la presente foto, e Angelo Zuccarelli, La misteriosa "donna barbuta" arrestata dalla Questura di Napoli. Un altro caso di "inversione dell'istinto sessuale" in un uomo, "L'anomalo", 1917, n. 14, p. 124. Inoltre Stefano Bolognini qui, e Laura Schettini, Il gioco delle parti, Le Monnier, Firenze 2011, pp. 35-45, riproducendo la presente foto.
Del suo caso parlarono i giornali, pubblicando anche questa fotografia. Si veda:

  • 1914 - Anonimo, Quando si dice: i nostri bravi agenti... ovvero: l'arresto della donna barbuta, "Roma", 16.10.1914.
  • 1914 - Anonimo, Il seguito della donna barbuta, "Roma", 18.10.1914.
  • 1914 - Anonimo, La donna barbuta: epilogo,"Roma", 26.10.1914.

Fonte

Fotografia dal testo di Abele De Blasio (1858-1945), Superstiti di andropornii americani, "Archivio di antropologia criminale", XXXVIII 1917, pp. 211-214. (.pdf scaricabile da "Wikipink").

Licenza

1917 - Illustrazione da - Abele De Blasio, Superstiti di andropornii americani.jpg
Immagine in pubblico dominio

Questa immagine è nel pubblico dominio perché l'opera rappresentata:

  • se è un'opera dell'ingegno umano, è stata prodotta da un autore morto almeno 70 anni; se non è un'opera dell'ingegno umano, non è eleggibile per il copyright (esempio: un paesaggio);
  • è stata fotografata da autore morto da almeno 70 anni, oppure è stata da lui volontariamente donata al pubblico dominio, o non era eleggibile per la protezione del diritto d'autore;
  • oppure manca delle caratteristiche di originalità e creatività necessarie per la protezione del diritto d'autore (l'immagine è stata ottenuta tramite riproduzione meccanica, come scansione o fotocopia, di una immagine a sua volta nel pubblico dominio). Attenzione: le scansioni professionali di opere nel pubblico dominio possono essere in certi casi protette dal diritto d'autore.

Può essere liberamente riprodotta. È comunque gradita la citazione della fonte, anche tramite link.

Si rammenta che le immagini che rappresentano persone, anche quando liberamente riproducibili, ricadono sempre sotto la protezione del diritto d'immagine della persona rappresentata, specie per quanto riguarda eventuali usi diffamatori e contrari all'onorabilità del soggetto ritratto.


Chi desidera aggiungere questa licenza ad un'immagine che sta caricando scriva: {{PD}} nella scheda di descrizione.

Cronologia del file

Fare clic su un gruppo data/ora per vedere il file come si presentava nel momento indicato.

Data/OraMiniaturaDimensioniUtenteCommento
attuale17:09, 13 dic 2012Miniatura della versione delle 17:09, 13 dic 2012740 × 820 (78 KB)Gdallorto (Discussione | contributi)==Descrizione== B. Al., Prostituto italiano che aveva esercitato in un bordello maschile negli Usa. Fotografia dal testo di Abele de Blasio, ''Superstiti di andropornii americani'', in "Archivio di psichiatria, antropologia criminale e medicina legale,...
  • Impossibile sovrascrivere questo file.

Le seguenti 3 pagine contengono collegamenti al file (L'indicazione a causa di un problema di indicizzazione nel database potrebbe essere errata):