Arcigay Palermo

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.

Quella che è oggi l'associazione nazionale Arcigay nacque con il suo primo gruppo a Palermo nel 1980, come Arci-gay, associazione affiliata all'Arci.

Storia

Franco Lo Vecchio e don Marco Bisceglia parlano il 12 giugno 1981 al dibattito "Arci-Gay e forze progressiste", uno degli atti di nascita di Arcigay.

All'inizio degli anni Ottanta, a Palermo un gruppo di gay s'era ritrovato a gravitare, nella crisi generalizzata del movimento gay italiano, dopo la stagione del Fuori! ormai agli sgoccioli, attorno all'associazione ricreativa e culturale della sinistra, l'Arci. Marco Bisceglia dopo la sua sospensione aveva iniziato a collaborare proprio con l'Arci, ed era membro della "Commissione diritti civili" di quell'associazione.
Su idea di Bisceglia, come reazione all'emozione suscitata dal delitto di Giarre, il 9 dicembre 1980 fu creato un primo gruppo informale tra questi militanti palermitani. Era il primo gruppo omosessuale a collocarsi all'interno della "sinistra storica" (Pci e Psi), che fino ad allora era stata disattenta, se non ostile, al movimento di liberazione omosessuale.
Il 22 maggio 1981 Massimo Milani, Gino Campanella ed altri sei volontari costituirono anche legalmente l'associazione Arci-Gay ed elessero il primo presidente: Salvatore Trentacosti. Questo sarebbe stato il primissimo nucleo (presto imitato da altre città) di quella che sarebbe diventata nei decenni successivi la più importante organizzazione per i diritti gay d'Italia. Non si trattava però ancora di un'associazione autonoma, dato che faceva parte, appunto, della "Commissione diritti civili" di Arci.
Nello stesso anno si svolse la Festa nazionale gay di Palermo, considerata oggi la prima iniziativa pubblica nazionale della neonata Arcigay.

Il dinamico e visionario presidente nazionale dell'Arci, Enrico Menduni, nominò allora Bisceglia "promotore" della nuova realtà associativa, con l'incarico di farle raggiungere prima possibile un profilo nazionale; verso il 1983 lo affiancò anche un giovane obiettore di coscienza gay agli inizi della sua carriera politica, Nichi Vendola.

Infine, nel marzo 1985, nacque Arcigay nazionale, con sede a Bologna.

Arcigay Palermo oggi

Arcigay Palermo al Catania Pride 2009. (Foto di Daniela Tomasino).

Oggi Arcigay Palermo continua ad essere uno dei gruppi che fanno parte di Arcigay. Organizza annualmente il Palermo Pride ed è la sede a cui fa capo il coordinamento nazionale di Arcigay lgbt sordi.

Struttura

Sezione ancora da scrivere

Bibliografia

Voci correlate

Collegamenti esterni

Sito ufficiale