Adam (rivista)

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Una copertina del mensile "Adam"

Adam è stato un mensile di "cultura, spettacolo e tendenza" rivolto al pubblico omosessuale e venduto nelle edicole dal maggio 1994 al febbraio-marzo 1999.

Storia

Pubblicato per la prima volta nel maggio 1994 ed edito da Tattilo Editore è diretto da Alessandro Malatesta (uno pseudonimo). Tra i redettori Alessandro Clericuzio, un collaboratore dell'editore.

Il mensile patinato si propone come alternativa a Babilonia con un tono più leggero (e frivolo), servizi fotografici erotici (di nudo non integrale ad eccezione degli ultimi numeri) e approfondimenti sull'attualità e sul costume.

Tra le rubriche, per esempio, il fermoposta e "perfido humor" uno scritto che alludeva all'omosessualità di persone note al grande pubblico senza farne il nome ma offrendo sufficienti indizi per identificarle.

Tra gli italiani ritratti nei servizi fotografici proposti dalla rivista anche Rossano Rubicondi, Gabriel Garco (sulla copertina del numero 4) e Stefano Dionisi.

Galleria fotografica

Voci correlate