AIRDO

Da Wikipink - L'enciclopedia LGBT italiana.
Voce a cura di Riccardo Strappaghetti, liberamente modificabile.

L'AIRDO fu una delle primissime associazioni di militanza gay in Italia. Il suo acronimo sta per "Associazione Italiana per il Riconoscimento dei Diritti degli Omofili".

L'associazione

Fu fondata nel 1972 a Milano da Elio Modugno che poi l'ha presieduta. Tra i soci fondatori compaiono anche Gino Olivari e Leslie Durhan.
La nascita dell'AIRDO fu determinata dalla scissione del gruppo milanese di orientamento moderato dal FUORI, come rivela la scelta del termine conservatore se non decisamente desueto, "omofilo", per il nome.
Il messaggio politico dell'AIRDO fu divulgato principalmente sul periodico gay "Homo" per la prima volta nel novembre del 1972.
Ma la sua visione politica legata al movimento omofilo era già anacronistica al momento della sua fondazione, e sarebbe stata ben presto soppiantata.
L'atto notarile con cui fu formalizzata la nascita dell'associazione fu firmato a Milano il 13 dicembre 1972. Il gruppo non riuscì mai ad avere alcuna presa sul nascente movimento gay, sparendo silenziosamente dalle scene entro poco tempo. Già nel 1976 Elio Modugno si sarebbe ripresentato, con il CLS, propugnando le stesse posizioni politiche del movimento gay che aveva in precedenza combattuto, come è documentato nel 1978 dal suo libro La mistificazione eterosessuale. L'eterosessualità istituzionale come falsificazione dell'eros e dell'uomo (Gammalibri, Milano 1978).

La rivista

Nel novembre del 1974 esce a Milano il primo numero del Bollettino Airdo. La pubblicazione del bollettino sarà l'attività principale dell'associazione.

Voci correlate

Bibliografia

Link esterni